blog.VisualZoo

To content | To menu | To search

Tuesday 17 July 2012

Apadoloup freak/hack Camp!!

___A Pado Loup ________:

Self sustanable Hack&DIY festival from 12 to 22th August 2012 in Pado, 06470 Beuil, Alpes Maritimes. France.

http://apadoloup.wordpress.com/about/ooenglish-version/ 

Come and leave the epicenters, quit your urban groves to join us in Pado, at 1600 m, during the storms season, at the territory of wolfs.
For recovering from daily binding schedules, we want to avoid this summer having journeys divided into 7 sessions taking each 1 hour during the 7 days of the week, to privilege a matter that is highly rarefied: time.
To help the gradual withdrawal, A Pado Loup Festival make a call to people wanting to propose and be part of a collective time around many projects ; to finish some others, engage new ones, and take the time to continue or rethink all those left fallow during the year.
So no list of conferences in the program, but periods of workshops, meetings and discussions. The festival is expected to gradually find its natural shape and create a sort of constellation of flexible and interconnected workshops, which we have no idea the final organisational structure.


MOCA 2012!!


Buongiorno a tutti, e' stato pubblicato il programma del MOCA 2012 che potete trovare all'indirizzo http://moca.olografix.org/moca2012/pages/schedule .

Chi fosse interessato a partecipare può iscriversi all'indirizzo http://moca.olografix.org/moca2012/pages/subscribe al fine di facilitare le attività dell'organizzazione.

Considerati i costi, nonostante gli sponsor e le donazioni correnti, si deve ancora arrivare a break-even.

Sarebbe cosa lieta se fosse fatta una donazione in proporzione alle proprie possibilità: http://moca.olografix.org/moca2012/pages/support

MOCA 2012: Until the End of the World!

Metro olografix, chi siamo?

Tuesday 10 July 2012

Bollettino della Free Software Foundation - Giugno

Indice

  • URGENTE: uccidere ACTA

  • Fermare le patenti software in Europe

  • Due candidature aperte per lavorare nella squadra campagne della FSF

  • Raccomandazioni dell FSF per le distribuzioni di sistemi operativi gratuiti considerando il Secure Boot

  • GNU GPLv3 gira a 5

  • Cara Microsoft: fsf.org non è un sito di giochi online

  • NUovo assistente delle operazioni della FSF

  • Sono tornate le tazze Emacs Reference!

  • Ho alcune grosse scarpe da calzare

  • Il ruolo “copyright and licensing associate” ha un nuovo direttore

  • Giornata mondiale dell' IPv6

  • Aprile 2012, viaggio in Tunisia: Photos from Tunis and Monastir

  • Perchè i giochi interessano al free software e alla cultura libera

  • LibrePlanet Presenta la risorsa: Defective by Design

  • Calendario degli interventi di Richard Stallman e altri eventi

  • Grazie ai sostenitori GNU!

Continue reading...

Wednesday 27 June 2012

Partecipazione alla CONFSL!

La città di Ancona ci ha ospitato fine settimana scorso per l'emozionante convegno tra gli attivisti/professori/professionisti e appassionati come noi, del software libero!

Più di 50 talk che hanno spaziato tra progetti sul nascere, altri affermati a livello internazionale, altri di riflessione sulla situazione italiana ed europea, altri di incredibile carattere tecnico per arrivare a discussioni comprensibili a tutti i comuni mortali.

Presto pubblicheremo gli audio dei seminari che siamo riusciti a seguire, con particolare attenzione alla didattica per le scuole e all'archivistica.

Fenomenale l'intervento del prof Angelo Meo sulle disavventure del Software Libero a livello istituzionale... imperdibile!

A presto! ricordando che appunto questo fine settimana c'è anche l'Hackmeeting che ci aspetta!!

ECCO I PRIMI AUDIO:

Prof Angelo Meo Dossier Scuola

Tuesday 19 June 2012

HOW CONTENT GAINS MEANING AND VALUE IN THE ERA OF SPREADABLE MEDIA

Fonte: http://www.mediamutations.org/media-mutations-4/attivita/how-content-gains-meaning/

mercoledì 27 giugno, ore 11 - DMS/Salone Marescotti | INGRESSO LIBERO

HOW CONTENT GAINS MEANING AND VALUE IN THE ERA OF SPREADABLE MEDIA

Incontro con Henry Jenkins (University of Southern California)

Negli ultimi anni, l’industria culturale ha riaffermato con forza la priorità dei contenuti (il contenuto è sovrano, è stato il loro slogan). Oggi è però diventato sempre più complesso definire cosa siano precisamente i contenuti culturali. Non si tratta più, infatti, di prodotti professionali consumati dalle audience. Piuttosto, sempre più spesso, le pratiche in atto incrementano il ruolo delle audience nella creazione di contenuti e facilitano un cambio di prospettiva rispetto al valore e al significato di questi materiali. La conferenza di Henry Jenkins - organizzata dalla sezione Cinema del Dipartimento di Musica e Spettacolo e dal gruppo di lavoro del convegno internazionale Media Mutations - prende le mosse da un suo libro in uscita dal titolo Spreadable Media: Creating Value and Meaning in a Networked Culture (curato assieme a Sam Ford e Joshua Green). Lo studioso offrirà alcune riflessioni sull’ecologia dei media che si sta delineando in questi anni, dove le audience giocano un ruolo sempre più attivo e significativo nell’interpretare, creare, e remixare i contenuti mediali. Jenkins si soffermerà sul fatto che i modelli industriali dominanti – Web 2.0, viralità, passaparola – non sono più adeguati a descrivere il ruolo dei pubblici nella messa in forma dei contenuti culturali. Di tutti i cambiamenti nell’ambiente mediale negli ultimi due decenni, forse il più grande è stato proprio quello relativo ai meccanismi di circolazione, con il passaggio da una distribuzione controllata dalle corporation (modello top-down) ad un, ancora emergente, sistema ibrido in cui ognuno di noi può avere un ruolo sempre più centrale nel modo in cui si diffondono i contenuti mediali. Quali problemi emergono quando il modello di circolazione grassroots dei contenuti viene posto al centro della nostra attenzione? Come cambiano i rapporti tra mass media e cultura partecipativa?

DMS/SALONE MARESCOTTI via Barberia 4 - Bologna

info t. +39 051 20 92 000 www.mediamutations.org

Incontro dell'ERLUG su IPv6

Non fatevi trovare impreparati, quando il vostro fornaio vi
chiederà se IPv6 sarà un valido sostituto del pane di segale!
ERLUG vi invita alla prima serata dedicata ad IPv6: quella buffa
sfilza di numeretti che renderanno più lieta la nostra vita
e/o ci uccideranno tutti.

Quando: martedì 7 luglio 2012, ore 20.30.
Dove: sala consiliare del quartiere Porto, in via dello Scalo 21 a Bologna:
http://osm.org/go/xdUQ7GdxA--
http://g.co/maps/7vywt
Cosa:
L'ottimo Matteo 'sgala' Sgalaberni illustrerà al pubblico
i pregi e le peculiarità della (non proprio) nuova versione
dell'Internet Protocol, destinata a rimpiazzare IPv4.
Si parlerà di address space, configurazione, routing
e molto altro; verrà illustrato perché iniziare fin
d'ora ad utilizzarlo e come procedere.

A chi è rivolto: nell'arco della serata verranno anche rapidamente
introdotte le basi necessarie a meglio comprendere IPv6; presentatevi
senza pudore sia che abbiate vaghe idee su cosa sia una scheda
ethernet, sia che abbiate messo in rete pure la caffettiera (alla
peggio vi farete offrire un caffè da qualcuno del secondo gruppo).
Per meglio (dis)organizzare la serata vi invitiamo a comunicare
la vostra molesta presenza scrivendo a: talkdisera CHIOCCIOLA erlug.linux.it

Monday 11 June 2012

“Ossessioni collettive. Critica dei social media”

In collaborazione con Iperbole 2020 e Urban Center:

Geert Lovink presenta il suo ultimo libro:
“Ossessioni collettive. Critica dei social media”
Sabato 16 giugno, Ore 17.30
Urban Center, Piazza Nettuno, 3, Bologna


Analizzando criticamente motori di ricerca, video online, blog, radio digitale, mediattivismo e Wikileaks, Geert Lovink esamina l’ossessione collettiva per l’identità e l’autoreferenzialità coniugati con la frammentazione e il sovraccarico di informazione dell’odierna cultura online.

Pungente e acuto, senza essere pessimista, il suo percorso innovativo offre una critica delle strutture politiche e del potere incorporati nelle tecnologie che modellano la nostra vita quotidiana – a partire dal social network più seguito, Facebook.

Una riflessione più che necessaria e un forte messaggio a tutti gli utenti della Rete: liberiamo le nostre capacità critiche e cerchiamo di influenzare tecnologia e spazi di lavoro, o saremo destinati a scomparire nel magma di Internet.

Geert Lovink è fondatore e direttore dell’Institute of Network Cultures dell’Università di Amsterdam e uno dei massimi studiosi di nuovi media e Internet. Tra i suoi libri precedenti, “My First Recession” e “Zero Comments”.



Sabato 16 giugno 2012, Ore 17.30
Urban Center, Salaborsa, Piazza Nettuno, 3, Bologna
Ingresso libero. Partecipano Nicola Bruno e Bernardo Parrella
Info e contatti: http://iperbole2020.tumblr.com/

Monday 4 June 2012

Festa benefit per i terremotati!

Concerto di beneficenza per raccogliere fondi da destinare ai Comuni Emiliano Romagnoli colpiti dal sisma.

9 giugno dalle 14:30

Dalle 14 e 30 fino a sera!

Palasogni, Via Fratelli Gullini, 40050 Monte San Pietro BO

Continue reading...

Sunday 3 June 2012

Bivaccando 2°edizione

Saturday 2 June 2012

Novità di maggio dalla free software foundation

Indice

        FSF dichiarazione sul verdetto parziale della giuria nel processo Oracle contro Google
        Diablo 3 DRM: "E 'davvero un gioco online senza canone mensile"
        Gli editori e gli attivisti si uniscono per dire NO al DRM sugli ebooks
        Nuovi elementi nella guida: una vita libera da DRM
        Nonfree DRM'd Games su GNU / Linux: un bene o un male?
        Chiediamo al presidente francese di "fermare i brevetti software"
        Richard Stallman: foto da Madrid
        Richard Stallman: A Singapore
        GNU Emacs Reference tazze - finite tutte!
        Conservancy projects promuove di coordinare gli sforzi di conformità
        LibrePlanet risorsa di primo piano: Gaming Collective
        GNU faretto con Karl Berry
        Programma di interventi di Richard Stallman e altri eventi sul software libero
        Agire con la FSF!

Continue reading...

Tuesday 29 May 2012

Hackmeeting!!! Stiamo arrivando!

Hack-It 0x0F  29 Giugno - 1 Luglio 2012 L'Aquila

 

L'hackmeeting è l'incontro annuale delle controculture digitali italiane, di quelle comunita' che si pongono in maniera critica rispetto ai meccanismi di sviluppo delle tecnologie all'interno della nostra societa'. Ma non solo, molto di piu'. Lo sussuriamo nel tuo orecchio e soltanto nel tuo, non devi dirlo a nessuno: l'hackit e' solo per veri hackers, ovvero per chi vuole gestirsi la vita come preferisce e sa s/battersi per farlo. Anche se non ha mai visto un computer in vita sua. 

Tre giorni di seminari, giochi, feste, dibattiti, scambi di idee e apprendimento collettivo, per analizzare assieme le tecnologie che utilizziamo quotidianamente, come cambiano e che stravolgimenti inducono sulle nostre vite reali e virtuali, quale ruolo possiamo rivestire  nell'indirizzare questo cambiamento per liberarlo dal controllo di chi vuole monopolizzarne lo sviluppo, sgretolando i tessuti sociali e relegandoci in spazi virtuali sempre piu' stretti. 

L'evento è totalmente autogestito: non ci sono organizzatori e fruitori, ma solo partecipanti.

F.A.Q. - leggi qui se vuoi saperne di piu' sull'evento

Il racconto turistico [come] può essere sostenibile?

Venerdì 1 Giugno
dalle ore 09.30 alle ore 18.00
presso Cappella Farnese, Palazzo D'Accursio
Piazza Maggiore 6, Bologna


Tagbolab, Laboratorio di marketing territoriale nel web 2.0 della Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale dell'Università di Bologna, in collaborazione con IT.A.CÀ e SocialLab organizza:

Il racconto turistico [come] può essere sostenibile?


L'evento, che si inserisce all'interno del progetto Bologna Welcome e nell'ambito dell'Agenda Digitale del Comune di Bologna, mira a favorire un dibattito per una rilettura del turismo sostenibile nell'epoca del web e costituisce un'opportunità di incontro per condividere idee e proposte per un racconto territoriale a misura d'uomo.

Saranno presenti alcuni tra i più innovativi progetti di promozione territoriale come Blogville di APT Emilia-Romagna,Turismo che vorrei" della Regione Liguria, il Progetto co/Auletta, Can’t Forget Italy e Vita Nova Trentino Wellness.

Verranno presentate inoltre GreenBo, guida al lato sostenibile di Bologna, e un vademecum di azioni da realizzare per organizzare un festival sostenibile.

Sarà possibile seguire l'evento attraverso la diretta streaming su LepidaTV e su tagbolab o utilizzando l'hashtag #itacà su Twitter.


Al termine dell'incontro si terrà unaperitivo presso il Teatro degli Illusi in Vicolo Quartirolo 7 e, alle 19.30, seguirà il concerto degli Etnia Supersantos.


Friday 25 May 2012

Esposizione fotografica mostra NomadsMArocco!

Continuiamo a portare in giro la mostra del viaggio didattico dell'anno scorso!!!
Questa volta saremo a Palazzo Re Enzo, in centro a Bologna nello spazio delle associazioni RaccattaRAEE e VisualZoo!

Sabato 26 e domenica 27 maggio, Bologna!

TUTTE LE INFORMAZIONI SU TERRA EQUA

La mostra racconterà per immagini le 4 tappe del viaggio 2010/2011 di Nomads Marocco:

Aglou place, Oasi di Akka e Bouzamma (Essaouira)

Dove ora rimangono attivi rispettivamente: un internet point giovanile (gratuito), 5 pc didattici per i corsi di educazione informale femminile e una sala informatica per le donne della cooperativa.

Oltre alle conoscenze scambiate che sono state: corso di italiano, di giocoleria per bambini, di fotografia, di alfabetizzazione informatica.

Vi aspettiamo per farvi vedere quello che abbiamo imparato noi! ;)

 

a presto!

Seconda serata ERLUG su ARDUINO! accorrete!

Inspiegabilmente sopravvissuti alla prima, ERLUG vi invita alla seconda serata del gruppo di auto-aiuto dedicato ad Arduino, il framework di prototipazione rapida open source che consente di imparare facilmente le basi di elettronica e dello sviluppo software:

 http://arduino.cc/ http://it.wikipedia.org/wiki/Arduino_%28hardware%29

Quando: martedì 5 giugno 2012, ore 20.30 - ingresso gratuito, uscita sulle proprie gambe non assicurata.

Dove: sala consiliare del quartiere Porto, in via dello Scalo 21 a Bologna:

http://osm.org/go/xdUQ7GdxA-- http://g.co/maps/7vywt

(i più acuminati tra i presenti noteranno che _NON_ è lo stesso posto dell'altra volta. Se vi presentate là, vi consigliamo di piangere come disperati: nessuno vi verrà a prendere, ma se non altro darete sui nervi ad un po' di gente). 

Cosa accadrà (a parte l'impensabile):

1. la stimatissima Serena Bedeschi presenterà un misterioso progettino. Ci tiene a far presente che ha accettato di farlo solo perché vigliaccamente colta in un momento di debolezza psicofisica, e che confida nell'indulgenza del pubblico.

2. al contempo, la suddetta ci illustrerà anche i significati reconditi dei vari componenti elettronici utilizzati.

3. il parzialmente-esimio Davide Alberani terrà un lightning talk su come si scrivono le librerie per Arduino (non oltre i 10 minuti, giuro, onde evitare che il pubblico si infili le resistenze sotto le unghie).

4. casino generale. Così, per il gusto di fare.

A chi è rivolto: a tutti, sia che non abbiate conoscenze di programmazione, di elettronica o di entrambe. Del resto, noi dalla volta scorsa non abbiamo imparato molto. NON serve avere un arduino, ma se lo avete (o se siete muniti di materiale elettronico che possa risultare utile), portatelo! Allo stesso modo, se avete idee o micro-progetti da presentare, sentitevi liberi di esprimervi (non ignoriamo mai nessuno che non se lo meriti davvero).

Per meglio (dis)organizzare la serata vi invitiamo a comunicare la vostra molesta presenza scrivendo a: arduino CHIOCCIOLA erlug.linux.it

Friday 18 May 2012

Cross cultural LAB - a Bologna, il 30 maggio!

Web Nomade e Cross Cultural Communication : un laboratorio interattivo con Ferry Byte

Mercoledì 30 Maggio ore 20.30 - @ XM24

Un laboratorio didattico con Ferry Byte storico media-hacktivist di www.ecn.org durante il quale sarà possibile confrontarsi sugli sviluppi tecnologici della comunicazione digitale utili per migliorare la comunicazione fra persone che "parlano" lingue e culture diverse:
- Le differenze di accesso e utilizzo della comunicazione digitale nel mondo (quali i differenti motori di ricerca e social network utilizzati nel mondo, le differenze di percezione e del design dell'informazione su Web, eccetera).
- Gli strumenti digitali per agevolare una comunicazione di tipo cross-cultural (tastiere virtuali, traduttori automatici, eccetera).

 

flyer laboratorio CCL

Scarica il flyer formato A4 in PDF (220KB)

Scarica il flyer formato A4 in PNG (300KB)

info: galeno(a)paranoici.org

Wednesday 16 May 2012

Nuovi incontri ERLUG! dal 29 maggio

Martedì 29 maggio 2012 si inaugura un nuovo ciclo periodico di incontri organizzati da ERLUG,

con la gradita presenza di Lars Wirzenius [0] che ci parlerà di Getting Things Done For Hackers [1].

L'evento, del tutto gratuito, si terrà a partire dalle ore 21.00 presso la sala consiliare del quartiere Porto, in via dello Scalo 21 a Bologna: http://osm.org/go/xdUQ7GdxA-- http://g.co/maps/7vywt

Di cosa si parlerà: sempre più spesso fatichiamo a gestire il flusso di informazioni ed attività che si accumulano tanto in ambito lavorativo che personale. Il GTDFH è una reinterpretazione fatta da un geek per geek (e non solo) del metodo Getting Things Done per gestire la propria quotidianità.

Chi è Lars Wirzenius: programmatore finlandese (principalmente in Python e C), sviluppatore Debian e tra i primissimi utenti Linux, è coautore della Linux System Administrators' Guide.

Note: - il talk verrà tenuto in lingua inglese, ma se richiesto si provvederà a tradurre passaggi poco chiari e concetti fondamentali. In Klingon. - la zona è facilmente parcheggiabile. - seguirà pub/gelateria/devastazione&saccheggio. - se possibile, confermate la vostra presenza inviando una mail all'indirizzo (talkdisera AT erlug.linux.it), indicando se siete intenzionati a restare anche per il proseguimento di serata.


+++ [0] http://liw.fi/ [1] http://gtdfh.branchable.com/

Monday 14 May 2012

Preparazione del corso: Pubblicare nel web

Come posso pubblicare i miei lavori in internet permettendo che vengano scaricati e riusati?

Che licenze ho a disposizione? Come lasciare un contatto all'interno dei file?

Che formati utilizzare per permettere l'interoperabilità e l'utilizzo senza player proprietari?

Le canzoni o i video creati da me possono essere scaricati da altri?

Come posso inserirmi nel circuito P2P?

I feed rss e atom, i torrent e i metadati come funzionano?

Quali contenitori del web sono adatti ad una idea di collaborazione? In quali insidie posso incappare?

Come posso distribuire i miei file indipendentemente?

Se riutilizzo la musica o delle fotografie di altri, come mi devo comportare?

Quale è la normativa internazionale in materia di diritti d'autore?

Se sei interessato a trovare le risposte o hai altre domande da soddisfare, comunica con noi!

info@visualzoo.net

Presto proporremo il corso a Bologna.

Inaugurazione della mostra 'la valle contro, il volto di una comunità in lotta'

Ci fa piacere diffondere l'invito all'inaugurazione della mostra 'la valle contro, il volto di una comunità in lotta', un progetto fotografico di Giuditta Pellegrini, in collaborazione con Bandite Film.
Mercoledì 16 maggio dalle ore 19 e 30 presso Osteria del barattolo, via belle arti, 2 Bologna. Interludio musicale dal vivo di Antonio Macaretti.


34 ritratti scattati in Val di Susa, tra la gente del polo No Tav.
Neutri nella forma, chiari e limpidi come icone, accompagnati da una breve frase di ognuno che ci avvicina in
modo diretto al cuore del problema. Loro intento è quello di mostrare la ricchezza di una comunità che si è
riconosciuta intorno ad uno scopo comune e, al di là di ogni cliché imposto dai media, il paesaggio umano che solo il volto sa evocare. 


 
      Giuditta Pellegrini
photojournalist&videomaker
ecosystemfilm@gmail.com

Hacks/Hackers Bologna - 17 maggio

il prossimo 17 Maggio, dalle 19, presso la sede di Formica Blu (http://ur1.ca/97nq1) ci sarà il primo incontro di Hacks/Hackers Bologna.

Cos'è?
E' un gruppo informale formato da giornalist*, attivist* della comunicazione e sviluppatori informatici che vogliono collaborare insieme per fare giornalismo di inchiesta basato sui dati (http://ur1.ca/578aj) sulla scorta di analoghi esempi portati avanti dal NYTimes, Pro Publica o The Guardian (qui http://ur1.ca/93cny una presentazione che ho fatto qualche tempo fa a scienze di internet dell'Università di Bologna).
L'idea è stata lanciata durante lo scorso Festival del Giornalismo di Perugia (qui il video http://ur1.ca/95131) alla presenza di Burt Herman di Storify, Dan Nguyen di Pro Publica e Aron Pilhofer del NY Times (ne ha parlato anche il Fatto Quotidiano http://ur1.ca/97nq2)
In queste riunione ci si incontra di fronte a qualcosa da bere e si espongono le basi di possibili inchieste o problemi tecnici da risolvere nell'utilizzo di database, nella visualizzazione o nella creazione di infografiche

Come partecipare?
Due modi
1) Aderendo alla pagina nel meetup dove c'è già una idea di scaletta http://ur1.ca/97nq4
2) Spedendo una email a: hackshackersbo@gmail.com <mailto:hackshackersbo@gmail.com> con i propri dati
Posti limitati. Il costo è di 5 euro per la roba da mangiare e da bere

Come restare in contatto?
Attraverso il meetup già indicato o il profilo twitter di Hacks/Hackers Bologna http://ur1.ca/97nq3

Friday 11 May 2012

OFPCINA prossimo incontro 5 giugno

- page 2 of 6 -